lunedì 16 dicembre 2013

Woodwall - Woodempire (Red Sound, 2013) / #review

All'incrocio perfetto tra doom, stoner, psichedelia e tentazioni post(metal), troviamo i neonati Woodwall, quartetto di Massa Carrara che ha recentemente pubblicato il bellissimo disco che potete ascoltare qua sotto. Date retta a un cretino: staccate quella puntina che gira annoiata sui solchi di Whales and Leeches, mettete su il cd di WoodEmpire, alzate il volume al massimo e precipitate orecchie e cervello in questa enorme esperienza sonica che vive in un risicato ma prospero lembo di terra tra Sleep, High On Fire, Hawkwind e Isis. 

Quando avrete penetrato il mood del disco e avrete fatto esperienza del rifferama doom/stoner, delle aggressive parti vocali (registrate, magistralmente, qualche tacca sotto il resto), delle dilatazioni soniche - sempre opportunamente controllate - indotte dal moog, delle turgide galoppate stoner e delle sapienti ritmiche progressive, farete fatica a voltarvi indietro.
Ottimo esordio, per una band che merita tanta matanta attenzione.

Best tracks:  WoodEmpire, King Stuste, Holocene/Cambrian


links:
woodwall
red sound records

Nessun commento:

Posta un commento