sabato 30 novembre 2013

Human Eye - 4: Into Unknown (Goner, 2013) / #review

Se i motor city 3or4 Human Eye - o, più realisticamente, Timmy Vulgar & Co. - avessero pubblicato, invece di 4: Into Unknown (bel titolo del cazzo, tra parentesi) che, invano, da giorni tento di ascoltare fino all'ultima nota; ecco, se invece di 'sto disco qua avessero pubblicato un bell'EP lungo intitolato chessò, Alligator-Face Wolf Dancing In The Shadows, con questa tracklist

1. Alligator Dance
2. Buzzin' Flies
3. Juicy Jaw
4. Faces in the Shadows
5. Outlaw Lone Wolf

e avessero schiaffato in copertina un bel lupo con il corpo da lupo e il muso da alligatore che balla nell'oscurità, bè, avrebbero vinto cazzo! Cioè, sarebbe stato uno degli EP più mitici del 2013, uno sbrocco assurdo!
E invece no, hanno voluto strafare, fare un album intero e metterci dentro anche il resto delle cose inutili che c'hanno messo. Cioè, tutto il resto. Ed è venuta fuori 'sta cosa qua, mezza strafiga e mezza mediocre. Che non sa né di carne né di pesce (semmai, per lunghi tratti, di pesce putrefatto).
E quindi niente, ciao proprio.

Best tracks: l'EP immaginario di cui sopra


links:
human eye
goner records

Nessun commento:

Posta un commento