mercoledì 15 maggio 2013

Zolle - Zolle (Supernatural Cat, 2013)

Primo: gli Zolle sono un duo composto da Marcello (aka Lan dei MoRkObOt) alla chitarra e Stefano alla batteria e allo xilofono. Suonano una sorta di sludge metal con una forte anima math-core. Secondo: il loro album di debutto è stato registrato da Michelangelo Roberti ai Mizkey Studio (MoRkObOt) e masterizzato da Giovanni Versari (Zu, Morkobot, OvO, One Dimensional Man). Terzo: l'album è stato registrato prevalentemente live, con overdubs ridotti al minimo, con una batteria fatta interamente di rame e un vecchio amplificatore degli anni '50. Quarto: Urlo degli Ufomammut e Roberto Rizzo dei Quasiviri/Runi hanno aggiunto il loro prezioso lavoro di synth.

Quinto: l'album è davvero bello. Adrenalina a pioggia iniettata da corposi riff sludge-stoner e da una feroce e precisa ritmica mathcore. E c'è pure spazio per xilofono e synth. Un salto nel buio accompagnato da una ruvida, secca e vigorosa lezione di stile. Sludge metal e post-hardcore. Un album sperimentale e strumentale capace di far perdere la testa già al primo ascolto. Lo ammetto: solitamente non amo (a parte qualche lodevole eccezione) né i dischi sperimentali né quelli strumentali. È l'una di notte di una giornata faticosa, ho appena finito di ascoltare Zolle senza neanche rendermene conto e l'ho rimesso dall'inizio. Buon segno no?

Inutile mettersi a scandagliare le singole canzoni, l'album va ascoltato come un tutt'uno, una colata lavica di riff sludge e soluzioni ritmiche eccentriche che invade orecchie e cuore dall'inizio alla fine dei suoi (circa)26 minuti di durata (altro grande pregio del disco: Sua Maestà la Concisione, il dire tutto il dicibile nei tempi giusti). Posso, però, svelarvi i miei pezzi preferiti, così poi magari mi dite i vostri: Mayale, Heavy Letam e Weetellah (che titoli geniali!).

Altra grande uscita per la Supernatural Cat, che ormai si sta solidamente assestando nell'olimpo delle migliori alternative metal label europee, dopo aver dato vita ai nuovi lavori di Incoming Cerebral Overdrive e, soprattutto, Ufomammut. Bella, come al solito, anche la copertina del Malleus Rock Art Lab. Pollice in sù su tutta la linea!



links:
zolle
zolle - facebook page
supernatural cat
malleus rock art lab

Nessun commento:

Posta un commento