mercoledì 16 gennaio 2013

The 10 best covers of 2012

Concludo l'infornata di classifiche 2012 con le copertine degli album, aspetto troppo spesso sottostimato sia dall'industria musicale che dagli artisti, pur con qualche lodevole eccezione. Una eccezione che mi preme segnalare è quella dell'etichetta italo-portoghese Shit Music for Shit People, che cura da sempre con dovizia e passione, affidando a giovani promettenti o affermati artisti, le covers delle proprie pubblicazioni (bellissime le cover dei singoli di Vermillion Sands, Second H. Sam e dello split Two Bit Dezperados / Beat Mark). 
Conlusa la doverosa segnalazione (ancor più doverosa per il fatto che la classifica che sto per presentarvi riguarda solo full-length) passerei a presentarvi le 10 covers che più mi hanno impressionato quest'anno. Ovviamente le ho selezionate tra i dischi che ho ascoltato IO, e perciò la classifica è per sua natura parziale (oltre che, ovviamente, partigiana, come tutte le classifiche). Se avete in mente delle copertine fighissime di dischi che avete ascoltato voi non esitate a segnalarmele.
10 - The Chrome Cranks - Ain't No Lies In Blood (Thick Syrup)
9 - Spider Bags - Shake My Head (Odessa)

8 - Pop. 1280 - The Horror (Sacred Bones)

7 - White Lung - Sorry (Deranged)

6 - Off! - Off! (Vice)

5 - Metz - Metz (Sub Pop)

4 - Swans - The Seer (Young God)

3 - God Equals Genocide - Rattled Minds (Razorcake)

2 - Alexander Tucker - Third Mouth (Thrill Jockey)

1 - Ty Segall Band - Slaughterhouse (In The Red)

4 commenti:

  1. Molto belle, sopratutto Third Mouth.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Sì, ed è bello anche il disco in realtà. Ascoltato?

      Elimina
  2. Parecchie copertine sono molto intriganti.
    Mi spiace non esserti utile, ma di solito non prediligo le cover...ho molti, ma molti limiti....

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Di limiti ne abbiamo tutti... Io per esempio non sono molto attento al lato "videoclip" (a meno che non si tratti di live) della proposta musicale. Invece le covers mi piacciono un sacco, mi interessa vedere come gli artisti o chi per loro scelgono di rappresentare la propria musica da un punto di vista grafico. Quelle che scelgo per la classifica, infatti, non sono necessariamente quelle più belle da un punto di vista estetico, ma anche quelle che meglio si adattano (dal mio punto di vista) alla musica che nascondono sotto la superficie.

      Elimina