martedì 14 agosto 2012

The UFO club - The UFO club (Reverberation Appreciation Society, 2012) / full album #streaming

The UFO club (nome preso in prestito dal più famoso club londinese) è il progetto parallelo di Christian Bland (The Black Angels) e Lee Blackwell (Night Beats). I due hanno firmato il debutto lo scorso giugno, sfornando un buon 10" split con i Night Beats che ha fatto la gioia di tutti gli amanti della buona psichedelia.
Le onde sporche, fangose e acide di quel debutto (che ci regalava una improbabile quanto ben riuscita cover di Be My Baby, delle Ronettes) fendono ancora l'aria, ma i due compagni di sventure, evidentemente, non sono ancora sazi.

E allora eccoli qui, tornare a farci visita con un bel full-length fresco d'uscita pubblicato dalla Reverberation Appreciation Society, l'etichetta che fa riferimento all'Austin Psych Fest. Le 11 tracce che compongono l'album sono state registrate nell'estate del 2010 ai Laguna Studio di Austin, con la produzione e il contributo di Skyler McGlothlin degli Shape Have Fangs (band fantastica, autrice dell'ottimo Dinner in The Dark l'anno scorso). 

L'obiettivo del duo è quello di "ri-immaginare il pop degli anni 50 attraverso il prisma della psichedelia dei 60s e il lavoro combinato delle chitarre di Bland and Blackwell”.
Il risultato (che potete ascoltare per intero qua sotto) è un'orgia di psichedelia pop dal sapore vintage, romantico, afoso e sonicamente avventuroso. Garage, pop, psichedelia, rock, rockabilly e noise si fondono in un tutt'uno, tenuti insieme da tonnellate di fuzz e fiumi di lisergia malata. Un disco che val bene un'estate come questa, in viaggio verso il nulla con i finestrini abbassati (e affanculo l'aria condizionata) e la testa in acido. Enjoy it!

[parte del testo del post è una traduzione libera dell'articolo pubblicato ieri da Consequence of Sound]



links:
reverberation appreciation society

Nessun commento:

Posta un commento