martedì 29 maggio 2012

Loud Notes Mix vol. 2 / #cassettine

Il momento è giunto. Il dado è tratto. Insomma, i tempi sono maturati e sono finalmente pronto per rifilarvi un'altra gustosa cassettina (la prima la trovate qui) fatta in casa riempita a forza con un bel po' di pezzacci che per un motivo o per l'altro sono finiti in heavy rotation nelle mie casse in questi ultimi due mesi.

Anche questa volta si tratta di una compilation caotica, senza fili conduttori, fili di Arianna (anche perché non c'è nessun cazzo di labirinto nelle vicinanze) o cagate simili. L'unica cortesia che vi ho usato è stata quella di rifilarvi i pezzi più calmi in fondo alla compilation, così che possiate rilassare i timpani e l'anima (non ce l'avete, ma si fa per dire) dopo un po' di aulicamente profano e doveroso rumore misto a psychedelia, garage, post-hardcore e stranezze assortite.

Forse non ci sarebbe neanche bisogno di specificarlo, visto che siete su un blog che si chiama Loud Notes, ma meglio non lasciare niente al caso: se ne consiglia il consumo a volumi altissimi! Altrimenti non rende! 


Nessun commento:

Posta un commento