domenica 1 aprile 2012

Destination Lonely - Kiss or Kicks (Les Disques Steak, 2012)

I Destination Lonely sono un supergruppo di superignoti ai più (ex o attuali membri di The Fatals, Complications, Bobpopkillers, Polar Strong, Hoodlum: band sfigate che meritano almeno un ascolto, che ve lo dico a fare) provenienti da oltralpe che decidono di rubare il nome ad un disco dei Cheater Slicks e di mettersi insieme per dare il loro personale contributo al grande circo del rock'n'roll. Che dio o chi per lui gliene sia grato!

Kiss or Kicks è un disco di rock'n'roll grezzo, acido e arrogante che sguazza allegramente nel viscido pantano rock che si trova all'incrocio tra Stooges (quelli di Metallic KO), Cheater Slicks e primi Roling Stones.
Il disco parte con un garage punk da urlo (Kiss or Kicks) che prende a petto tutto quello che si trova dinnanzi prima di andarsi a tuffare in un fiume insozzato di liquame wah wah e rumori bianchi. Si prosegue con due pezzi garage lenti e svogliati (I'm Down e Stuck in My Mind) carichi di riverberi drogati, fuzz, scariche elettriche punk (il primo) e movenze sensuali Stonesiane (il secondo).

Lo strumentale acido e dark di The Axeman Cometh taglia a metà il disco donando alle membra un po di meritato riposo, un po' di LSD e apren le porte ad un altro bel pezzo di psichedelia garage-freak con riverberi a-la 13th Floor Elevators (So Blue) da cantare tutti in coro. Quando il disco sembra aver preso una piega pericolosamente fricchettona e dolcemente psichedelica ecco che i Destination Lonely tornano a pigiare il piede sull'acceleratore chiudendo più che degnamente il loro esordio su Les Disques Steak con un garage punk incazzatissimo che sa di Stooges (versione iperanfetaminica) dalla prima all'ultima nota (Ron Asheton è vivo e lotta insieme a noi!).

Non c'è niente di nuovo, nessuna invenzione spettacolare, in questo primo breve LP dei Destination Lonely, ma un rock'n'roll grezzo, acido e sincero che sa rompere le ossa, regalare trip acidi e mettere a tacere le stuola di "nuovisti" sempre pronti a farfugliare del nulla.


links:
destination lonely - myspace
les disques steak

Nessun commento:

Posta un commento