giovedì 19 gennaio 2012

Silver Rocket - Old Fashioned (Mexican Standoff/AfMusic, 2011)

Ok, lo so, siamo nel 2012 già da un paio di settimane abbondanti, e di dischi ne stanno uscendo a tempesta... ma che cazzo posso farci se l'anno passato continua a pestare forte nelle orecchie costringendomi a scrivere?
Prendete questi Silver Rocket ad esempio, usciti fuori dall'email e saltati direttamente al collo, con quel nome rubato a QUELLA canzone. Con quell'estetica e quel suono old fashioned (che val bene il gioco di parole, ma il titolo se lo sono praticamente bevuto), figlio del noise rock a-la Sonic Youth, di gran parte dell'alternative rock anni 90, di certo post-punk inglese, come del garage rock drogato di psichedelia shoegaze dei Black Rebel Motorcycle Club.

Come restare indifferenti di fronte a una opening track (The Worst Is Yet To Come) che suona come la traccia perduta di Sister se mai i Sonic Youth avessero filtrato con il garage rock? E che dire, invece, di quei sporchi fraseggi noise rock (Saturate) che sembrano usciti dalla penna di un J Mascis in combutta con Jason Pierce? Niente da dire, tanto di cappello. E se tutto ciò non vi è bastato i Silver Rocket vi rifilano pure un pizzico di post-punk all'inglese con venature stoner (Indifferent), che sinceramente non guasta niente in mezzo a un disco come questo (e non sarebbe guastato neanche in mezzo ad Humbug, degli Arctic Monkeys).

Il quadro è completato da romantiche ballate pop sommerse da rumorismi (Walk Out The Door) e da semplici quanto meravigliose creature di noise-rock chitarristico che devono qualcosa ad un ipotetico trio delle meraviglie Moore-Barlow-Mascis (Failure and Disaster). C'è anche qualcosa meno a fuoco (Static), ma è veramente impossibile non amare alla follia la scheggia impazzita di Untitled, che piega ai propri scopi Sonic Youth, Iggy Pop e Division of Laura Lee, o la splendida ballata The Target, che mescola allegramente Velvet Underground e Spacemen 3.

No, per chi è rimasto marchiato a fuoco dall'alternative rock anni 90 (e io sono uno di quelli) è impossibile tacere e passare sottogamba dischi come questi. Sarà pure nostalgia, chiamatela come cazzo volete, ma questa è musica tremendamente eccitante!



links:
silver rocket
silver rocket - facebook
af music

Nessun commento:

Posta un commento