martedì 13 dicembre 2011

Loose - Dodge This (autoprodotto, 2011)

facebook - myspace
Come avrebbero suonato gli Stooges se fossero nati a Sydney invece che a Detroit? Come i Radio Birdman, ovvio. La stessa rabbia di strada sviscerata attraverso una schietta attitudine rock'n'roll.
E come avrebbero suonato i Radio Birdman se si fossero formati alle fine del ventesimo secolo nel maceratese? Come i Loose, non c'è alcun dubbio!

Se ciò potrebbe rappresentare il riassunto del sound dei Loose, e basterebbe già questo a decretare l'imprescindibilità assoluta di questo lavoro per ogni amante del rock'n'roll stradaiolo, è però cosa buona e giusta aggiungere qualche parola e cercare di non omettere nulla. 
Si, perché questo Dodge This è una delle cose più perversamente eccitanti venute fuori dall'anno disgraziato 2011, e sarebbe da criminali lasciarlo passare così, sottotono. 

Quel che attende l'ascoltatore (al quale è giusto consigliare un volume oltre la soglia di sopportazione) è un concentrato di sporcizia, attitudine di strada, rawness, velocità e passione che ha pochi uguali nel panorama rock'n'roll planetario. I Loose hanno fatto tesoro della lezione dei grandi Radio Birdman per sfornare un album compatto, veloce, rumoroso, grezzo e con una selvaggia anima rock'n'roll, un toro incazzato capace di dare del filo da torcere anche al miglior torero.

Ascoltatevi Nothin' In Return e Detroit Syndrome, due pezzi che rockenrollano più di quanto vi potevate ragionevolmente aspettare e vi inchiodano al muro a suon di sferragliate punk'n'roll condite da chitarre sporche e piano sullo sfondo. O Death Won't Kill Me, un pezzo dallo straordinario feeling hard & rock'n'roll, tra MC5 e Radio Birdman. O ancora Jerktown Blues (qua sotto), con quell'intro di farfisa messa lì per mandare in pappa il cervello e poi attaccarlo a suon di rock'n'roll punk lascivo e ruvido. Bellissima!
Ci sono anche le cover giuste (City Slang della Sonic's Rendezvous Band e No Next Time dei New Christs), suonate con un'attitudine e una passione da lasciare a bocca aperta! Se non vi è ancora bastato quanto ascoltato fin qui, c'è pure il punk (come altro definirlo?) di Mad Brains che vi costringerà al pogo e vi metterà letteralmente al tappeto.

Allora, se siete arrivati a questo punto e avete ascoltato Dodge This come il diavolo comanda, ditemi un po': che altro volete chiedere ad un buon disco di rock'n'roll?

 
links:
loose - facebook

Nessun commento:

Posta un commento